Infermieri: “Senza laurea specialistica in infermieristica a rischio futuro di tanti studenti”

E’ l’allarme lanciato dal Nursing Up di Sassari in una lettera aperta indirizzata ai ministri Carrozza e Lorenzin e alle istituzioni sarde. “Si provveda immediatamente a riconsegnare agli infermieri sardi il diritto di potersi specializzare a casa propria, vicino alle proprie famiglie e ai propri affetti”.

In Sardegna centinaia di laureati in Infermieristica degli atenei di Sassari e Cagliari rischiano per il prossimo anno accademico “di rinunciare al sacrosanto diritto di proseguire il proprio percorso formativo perché entrambi gli Atenei non bandiranno il concorso per l’ammissione alla Laurea Specialistica”. E’ l’allarme lanciato dagli infermieri, facenti capo al Nursing Up, della Provincia di Sassari in una lettera aperta indirizzata ai ministri Lorenzin e Carrozza e alle istituzioni sarde.

“Evidentemente nelle alte sfere si ritiene – attacca la lettera – che una laurea in Infermieristica di tre anni basti ed avanzi per gli infermieri sardi. Viene da chiedersi perché lo stesso ragionamento non valga per gli studenti che scelgono altre aree di studio, per le quali possono ambire ai più alti titoli previsti dall’ordinamento accademico”.

Gli infermieri chiedono quindi un intervento immediato in quanto “è ora che a livello ministeriale, di concerto con la Regione, si definiscono i corsi attivabili il prossimo ottobre e le relative prove di ammissione, affinché si provveda immediatamente a riconsegnare agli infermieri sardi il sacrosanto diritto di potersi specializzare a casa propria, vicino alle proprie famiglie e ai propri affetti, esattamente come accade a tutti i colleghi della penisola”.

Leave a Comment