Rete chirurgica, la regione tenta la spallata contro i piccoli ospedali

“Con il documento intitolato “La rete chirurgica della Regione Sardegna, Riorganizzazione della chirurgia generale e assegnazione dei mandato di attività” la Regione tenta la spallata decisiva contro i piccoli ospedali periferici: Tempio, Ozieri, Sorgono etc. etc. Il documento che è in via di analisi e di controllo da parte dei sindaci e della rappresentanza politica di Anci Sardegna riceverà la più netta, ferma e risoluta opposizione.” Lo scrive il Presidente dell’Anci Emiliano Deiana a margine della riunione della Conferenza regione enti locali.

“Ciò che non si riesce a “concludere” per via legislativa si prova a portarlo a compimento per via amministrativa. Ancora una volta si tenta di sovvertire ciò che è stabilito nella riforma della rete ospedaliera per via burocratica senza peraltro passare attraverso l’approvazione dell’Atto Aziendale da parte dell’Ats che obbligatoriamente dovrà essere vagliato in sede di Conferenza Permanente Regione-Enti Locali.
Se ciò che sta emergendo in tutta la sua cruda chiarezza sarà confermato da una più completa analisi del testo i sindaci e gli amministratori, a tutela delle comunità e della salute dei cittadini dei territori più marginali, saranno chiamati alla mobilitazione per ripristinare le regole e le attenzioni che quelle comunità meritano e a cui hanno diritto.”

Ti potrebbe piacere anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Fondazione di Sardegna